Convocazione assemblea Sociale 30 novembre 2019 e circolare ai soci

AI SOCI Loro
Indirizzi
Treviso,
lì  8/11/2018

Prot. n. 198/19/1

 

Oggetto:
Convocazione Assemblea Provinciale.

E’
convocata, ai sensi dell’articolo 19, comma 3, del Regolamento generale,
l’Assemblea dei Soci della Sezione provinciale dell’Unione Italiana dei Ciechi
e degli Ipovedenti di Treviso, presso i locali sezionali di viale Orleans 4
Treviso, il giorno sabato 30 novembre 2019, alle ore 14.30  in prima convocazione
ed alle ore 16:00 in seconda convocazione con il seguente o.d.g.:

1.   
Elezione
a scrutinio palese:

a)      
del  Presidente dell’Assemblea

b)     
del
Vice-Presidente della stessa

c)      
del
Segretario

d)     
di
n. 3 questori vedenti

e)      
di
n. 5 scrutinatori di cui 2 non vedenti.

2.   
Lettura:

a)      
della
Relazione Programmatica per l’anno 2020;

b)     
del
budget per l’esercizio finanziario dell’anno 2020;

c)      
della
Relazione del Collegio dei Sindaci Revisori su detto budget.

3.   
Discussione
e Approvazione dei documenti di cui al punto 2 lettere a) e b);

4.   
Varie
ed Eventuali.

Si
ricorda che, secondo gli articoli 3 e 19 dello Statuto e Regolamento generale
associativo, hanno diritto di voto solo i Soci effettivi che risulteranno in
regola con il tesseramento (anno 2019) e che, ai fini dell’esercizio del
diritto di voto, gli eventuali ritardatari potranno rinnovare la tessera anche
prima dello svolgimento delle operazioni di voto.

Al termine dei lavori è organizzato
un piccolo rinfresco presso i locali sezionali, cui i soci sono invitati a
contribuire come possono. Il Presidente Massimo Vettoretti

 
A
seguire i documenti: Relazione sul Budget 2020; Relazione
Programmatica 2020; Comunicazioni
 

VERBALE
DELLA RIUNIONE DEI SINDACI REVISORI

DELL’UNIONE
ITALIANA dei CIECHI e degli IPOVEDENTI DI TREVISO

 

Il
collegio dei sindaci Revisori dei Conti dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli
Ipovedenti sezione provinciale di Treviso Carlo Narder e Elena Galimberti
(Marilena Caregnato assente giustificata) hanno approvato il Budget 2020 nelle
seguenti risultanze finali:

 

RICAVI

Proventi Enti pubblici, privati e strutture UICI                   30.500

Contributi progetti vari                                                                     5.000

Quote associative                                                                              12.800

Rimborsi spese e raccolta fondi                                                     1.400

Proventi gestione patrimoniale                                                     7.800

                                                                                                                               

totale RICAVI                                                                                      57.500

Utilizzo
avanzo gestione anno precedente                           7.135
COSTI

Oneri per organi statutari e istituzionali                          1.000

Oneri per le risorse umane                                                 45.400

Oneri per gestione e attività                                              14.200

Oneri per la gestione patrimoniale e finanziari             1.000

Costi per servizi professionali                                               1.500

Costi noleggio macchine d’ufficio                                          600

Costi diversi di gestione                                                             220

Costi per imposte indirette                                                       715

totale COSTI                                                                             64.635
Di seguito alcune note dei Revisori dei conti per l’approvazione del budget
per l’anno 2020 dell’UICI Sezione Provinciale di Treviso.

Nel 2020 il risultato a pareggio sarà ottenuto utilizzando parte dell’avanzo di gestione dell’anno precedente dovuto principalmente alla vendita della casa di Signoressa effettuata a settembre 2019.

Tra i
proventi della gestione patrimoniale è riportato il canone di affitto dell’immobile
di via Turazza di Treviso: nei confronti degli inquilini, tuttavia, l’UICI ha
avviato una procedura di sfratto per morosità.

In
previsione di una diminuzione dei costi per spese condominiali il Collegio
invita l’UICI ad attivarsi per la gestione autonoma del riscaldamento,
reperendo più preventivi di spesa.

Sono
previsti altri lavori straordinari inerenti gli immobili non ancora
quantificati dalle amministrazioni condominiali.

In base a
quanto sopra riportato si invita il Consiglio ad attivarsi per iniziative
progettuali o di raccolta fondi per l’aumento delle entrate per evitare il più
possibile la erosione del patrimonio dell’Associazione.

 
 
RELAZIONE
PROGRAMMATICA 2020
 

Premessa

Questa relazione programmatica è, ancor più del
solito, un “libro dei sogni”. Infatti, il 2020 vedrà il rinnovo di tutti gli
organi associativi: a partire dai Consigli direttivi sezionali, fino alla
Presidenza Nazionale. Tutto ciò che segue, di conseguenza, non è tanto
un’indicazione programmatica, quanto l’espressione di quelle che il Consiglio
uscente percepisce come priorità e dei settori da implementare o cui prestare
particolare attenzione. Sarà poi, naturalmente, il prossimo Consiglio, con le
sue sensibilità e le sue competenze, a decidere se e quanto aderire alle
indicazioni di chi lo ha preceduto.

 

Preparazione all’Assemblea elettiva del 2020

Nel corso degli anni in cui questa Presidenza ha
operato, e cioè dal 2013 al 2019, una cosa è emersa con estrema chiarezza sopra
ogni altra. L’UICI, spesso per abbandono di certe aree da parte degli Enti
competenti, si trova ad intervenire in settori e su tematiche estremamente
complesse e articolate. Mobilità, pensionistica, pluridisabilità e lavoro,
tanto per fare alcuni esempi, sono aree di estrema importanza, in cui
l’approssimazione e l’improvvisazione non sono ammesse, a pena di fare più male
che bene. La stessa cosa si può dire per quanto riguarda la progettazione, che
è diventata un’attività gravosa e che richiede una certa preparazione, se si
vuole sperare di ottenere finanziamenti per le attività che si intendono
mettere in cantiere. Consapevole che la buona volontà è elemento necessario, ma
che da sola è insufficiente, questo Consiglio e questa Presidenza dovranno
adoperarsi, fin d’ora, per attivare adeguate iniziative mirate, da un lato a
stimolare l’impegno dei soci a un più attivo ruolo nel sodalizio, e dall’altro
a tentare di trasferire le competenze e le conoscenze  minime per evitare che chi verrà dopo si ritrovi smarrito anche soltanto davanti alle molteplici  articolazioni in cui si declina l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti.

 

Patrimonio immobiliare

Uffici della sezione – Viale Orleans:

Pur essendo stati fatti dei lavori di manutenzione
straordinaria, altri interventi interni si renderebbero necessari. Primo fra
tutti: va cercata una alternativa all’impianto di riscaldamento centralizzato
che produce costi altissimi con scarso rendimento calorico negli uffici. Andrà
studiata l’ipotesi di un impianto autonomo i cui elementi preliminari di
fattibilità l’attuale Consiglio sta comunque già acquisendo.

Negli ultimi anni le spese condominiali sono andate
lievitando notevolmente, sia quelle di ordinaria gestione, sia quelle di
straordinaria manutenzione al punto da rappresentare una delle principali voci
tra le spese sezionali. Nell’ultima riunione condominiale, l’amministratore ha
fatto presente che dovranno essere messi in atto interventi consistenti e
costosi relativi alla copertura del condominio e all’intera struttura.

Va precisato che gli uffici, quand’anche serviti da
ascensore, collocati al sesto piano, continuano a rappresentare un forte
disagio per i nostri soci per via della scarsa accessibilità.

Appartamento di via Turazza:

In questi giorni si sta procedendo con lo sfratto
esecutivo per morosità. Non è possibile, allo stato attuale delle cose, fare
previsioni sull’andamento della vicenda. Non sappiamo, in altri termini, né se
lo sfratto verrà confermato dal giudice, né se, in questo caso, l’inquilina
abbandonerà pacificamente l’immobile. La prossima udienza innanzi al Giudice è
fissata per febbraio 2020.

Successivamente dovranno essere fatti dei lavori di
ordinaria manutenzione. Anche in questo condominio si prospettano consistenti
spese di straordinaria manutenzione.

In considerazione di quanto sopra e considerate le
sempre più ridotte risorse della Sezione, si ritiene di procedere con
un’attenta analisi della situazione, ipotizzando l’alienazione dei sopradetti
immobili per acquistarne uno funzionale, centrale, meno costoso da un punto di
vista della gestione e più accessibile.

 

Lavoro

La crisi
delle occupazioni tradizionali dei ciechi e degli ipovedenti continua e, anzi,
si fa sempre più acuta. Tuttavia, questa sezione proseguirà nel suo impegno per
favorire l’inclusione lavorativa delle persone con disabilità della vista. A
tal proposito, a seguito di trasferimento e/o di pensionamenti, si sono aperte
alcune posizioni. Sarà necessario profondere ogni sforzo possibile per evitare
che questi posti di lavoro vadano perduti. La Presidenza ha già iniziato
l’interlocuzione con Poste Italiane i cui risultati, speriamo, potranno essere
raccolti nei prossimi mesi.

 

Pensionistica

Anche nel
2020, dovrà continuare, con il consueto impegno, l’attività di disbrigo delle
diverse pratiche di invalidità, cecità, inabilità al lavoro, pensionistica e
via elencando. A partire da dicembre 2019, se tutto andrà come previsto,
anziché con la sede ANMIL di Padova, collaboreremo con quella di Vicenza. Tale
scelta si è resa necessaria per tentare di rendere più efficiente il flusso di
lavoro, esigenza assolutamente vitale dato il crescente carico che il settore
impone sul personale di segreteria; maggior impegno che contribuisce a reperire
un notevole numero di nuovi soci. Siamo fiduciosi che dette circostanze,
unitamente alla rinnovata sinergia con la Presidenza Nazionale e le altre
Sezioni del Veneto, ci consentiranno di fornire un servizio ancora più puntuale
e di ampliare lo spettro di interventi che potremo garantire ai nostri soci e,
in alcuni casi, ai loro famigliari.

 

Soci
con minorazioni aggiuntive

In
collaborazione con la locale sezione UNIVoC, sarà necessario continuare nelle
visite periodiche a domicilio delle persone con minorazioni aggiuntive e presso
le strutture di residenza che le ospitano. Ciò avverrà naturalmente a
completamento del servizio di telefono amico in capo all’UNIVoC. Occorrerà
anche prestare maggiore attenzione a raccogliere dati puntuali e precisi sulle
situazioni di criticità, se del caso fornendo adeguata formazione e
strumentazione agli operatori del Telefono Amico, il cui operato, già di per sé
prezioso per com’è stato negli scorsi anni, potrebbe essere reso più centrale e
maggiormente strutturato. Solo una conoscenza la più esatta possibile
permetterà, infatti, una progettazione di buon livello. Qualsiasi iniziativa di
una certa rilevanza e consistenza (anche economica) non può che passare
attraverso una puntuale fase progettuale.

 

Formazione
e istruzione

A
seguito del riassetto delle competenze anche in materia di disabilità, il
Servizio di supporto scolastico integrato in favore delle persone con
minorazioni sensoriali, da quest’anno scolastico risulta in capo all’Aulss 2,
Marca Trevigiana. Il nuovo interlocutore per le famiglie dei nostri ragazzi
fruitori del Servizio, ora è il Dipartimento politiche sociali dell’Aulss 2 con
il quale abbiamo cominciato ad instaurare un rapporto di conoscenza; ci
rassicurano che continueranno a monitorare la qualità del Servizio svolto dalla
Cooperativa Socioculturale. Noi periodicamente chiamiamo le famiglie, ma non
esitate a contattarci in caso di difficoltà.
Si prevede di organizzare in Sede corsi, di base e avanzati, per l’apprendimento del Braille e per la costruzione di sussidi tattili, destinati ad operatori e chiunque sia interessato.

 

Servizio
di supporto psicologico

Grazie al
sostegno dei fondi Otto per Mille della Tavola delle Chiese Valdesi, potremo proseguire
le attività dello sportello di supporto psicologico almeno fino a giugno 2020.
Riteniamo che il prossimo Consiglio direttivo dovrebbe adoperarsi al massimo
delle sue possibilità per reperire finanziamenti da destinare a quest’attività,
date le positive ricadute su molti dei soci e dei familiari che hanno potuto
usufruirne.

 

Ausili
e Tecnologie

In questo
periodo, in cui il settore degli Ausili è attraversato da continui annunci di
nuovi dispositivi, presentati spesso come provvisti di caratteristiche
innovative o estremamente sofisticate, che quindi promettono di migliorare in
modo anche radicale la vita di non-vedenti ed ipovedenti, l’attività della
Sezione  dovrà essere necessariamente volta a cercare di acquisire quelle informazioni che permettano di valutare e far comprendere ai Soci quale potrebbe essere l’effettiva utilità delle diverse soluzioni proposte, così da sopperire, almeno in parte, alla nota difficoltà di vedere e provare adeguatamente quanto ciascuno ipotizza utile acquistare o farsi prescrivere.

Nei limiti
del possibile, si dovrà anche cercare di continuare a garantire un minimo supporto
per l’utilizzo degli strumenti già in possesso dei Soci.

 

Ipovisione

Nella
consapevolezza dell’importanza di una consulenza personalizzata, si è attivata
una convenzione con l’Ottica 2M di Montebelluna. Nel 2019, poi, ha visto la
luce un ambulatorio per l’ipovisione e la riabilitazione presso l’ospedale di
Castelfranco Veneto. Sarà necessario impegnarsi per attivare un rapporto di
conoscenza e collaborazione con questa nuova struttura, unica sul territorio
dopo la dismissione di quella  di Conegliano. Di buon auspicio è il fatto che chi opererà nella struttura di Castelfranco ha lavorato con il dottor Licata.

 

Barriere architettoniche

Dovrà
necessariamente proseguire  la collaborazione con le altre associazioni di e per persone con disabilità riunite nel GAAC (Gruppo di Associazioni per un’Abile Città).  L’amministrazione trevigiana ha nominato nel 2019 il disability manager nella persona dell’architetto Dalla Mora. Alcuni incontri sono già avvenuti sia con il disability manager, che con l’assessore al Sociale Tessarollo. Si sono verificate importanti aperture nel senso della costituzione di un tavolo permanente sulla e per la disabilità in Comune, che ci permetterebbe di affrontare alcune questioni annose, come l’accessibilità dei servizi MOM e il diritto alla mobilità in orari festivi o serali. La collaborazione con altre associazioni di e per persone con disabilità non sempre è semplice, ma riteniamo che il Consiglio direttivo entrante dovrebbe proseguire su questa strada.

Rimane prioritario
l’impegno per individuare referenti sul territorio che possano rappresentare
l’Unione presso le amministrazioni locali e diffondere la cultura
dell’accessibilità per tutti.

 

Diritto
alla salute

Si
dovranno profondere sforzi per i seguenti obiettivi:

1.    
L’implementazione
della convenzione stipulata con l’OPI (Ordine delle Professioni
Infermieristiche) e con la TSRM PSTRP (Federazione nazionale Ordini dei Tecnici
sanitari di radiologia medica, delle professioni sanitarie tecniche, della
riabilitazione e della prevenzione) con cui questa Presidenza ha iniziato a
luglio 2019 un percorso di conoscenza e collaborazione volto a garantire alle
persone con disabilità della vista accesso al consenso informato, a fornire
agli operatori sanitari adeguata informazione su come approcciare una persona
con disabilità della vista e molto altro;

2.    
Lavorare
con l’URP dell’AULSS 2 per ottenere la totale accessibilità del Fascicolo
Sanitario elettronico e dei servizi di Sanità a Chilometro Zero;

3.    
Stabilire
un contatto con l’Ordine Provinciale dei Medici per offrire formazione sulle
più corrette modalità d’interazione con i pazienti disabili della vista.

 

Attività di prevenzione della
cecità

Grazie
alla collaborazione che nell’ultimo anno e mezzo abbiamo proficuamente
consolidata con l’ambulatorio di oculistica e oftalmologia dell’ospedale di
Montebelluna, potremmo intensificare l’attività di prevenzione e proporre altre
giornate strutturate in appuntamenti, per fruire gratuitamente -ad esempio-
della misurazione del campo visivo o della pressione (tonometria). Sulla base
del positivo riscontro delle giornate del 13 e del 14 dicembre 2018, si
potranno organizzare ulteriori giornate di prevenzione, servendosi magari di
una differente unità mobile oftalmica, anche considerando  che, per quanto gratuita, quella di IAPB presenta attrezzature superate e talvolta addirittura non funzionanti. Questa Presidenza ha già acquisito, grazie all’ortottista Zanella di Montebelluna, contatti in grado di finanziare un’eventuale iniziativa di questo tipo.

Nell’ottobre
2019 è stato aperto un ambulatorio di ipovisione presso l’ospedale di
Castelfranco. Sarà opportuno lavorare per stabilire buoni rapporti di
reciproche conoscenza e collaborazione, così come sarà necessario continuare a
fare con l’Ottica 2M di Montebelluna, con la quale l’UICI di Treviso ha
stipulato una convenzione nel giugno 2019.

 

Associazioni,  territorio e autofinanziamento

L’autofinanziamento
dovrà essere necessariamente una priorità che, anzi, dovrà essere perseguita
con ancora maggiore impegno che in passato, dato il contenuto del budget 2020 e
delle prospettive economiche sul medio periodo. Dovranno continuare le “cene al
buio” presso ristoranti che già hanno collaborato con noi negli anni passati
per questo tipo di evento e occorrerà individuarne di nuovi, così come dovranno
essere individuate nuove persone disposte a servire durante questi eventi. 

 

Sport e
tempo libero

Proseguirà,
in collaborazione con l’UNIVoC l’attività di atletica, che già tante
soddisfazioni ha dato.

 

 

COMUNICAZIONI

 

Tesseramento

Accludiamo
alla presente il bollettino postale per il versamento della quota per l’anno 2020, che resta fissata a € 49,58. In base al nuovo regolamento generale, chi non abbia regolarizzato il pagamento della quota del 2019, per non essere più considerato socio moroso, dovrà provvedere a regolarizzare anche quell’annualità. Vi preghiamo di compilare attentamente il bollettino indicando il nome del Socio. Naturalmente la quota può essere versata anche presso i locali sezionali o mediante bonifico bancario, IBAN  IT 74J02008 12011 000105036593, sempre indicando il nome del Socio. E’sempre preferibile che il pagamento sia effettuato dopo il primo gennaio. Ricordiamo che è anche possibile sottoscrivere una delega per pagare la tessera associativa tramite trattenute mensili sulle provvidenze eventualmente percepite. Per ogni chiarimento rivolgersi agli uffici sezionali.

 

Erogazioni liberali

Qualora decidiate
di donare un contributo all’UICI, potrete detrarre il 26% dell’importo in sede
di dichiarazione dei redditi, in questo caso, però, il versamento deve
necessariamente avvenire tramite banca o ufficio postale o comunque mediante
sistemi di pagamento tracciabili.

 

Lasciti
e testamenti

C’è anche
un altro modo che tutti noi abbiamo per aiutare la sezione UICI di Treviso ed è
quello di ricordarla nei nostri lasciti e testamenti. Chi desideri ulteriori
informazioni su come fare, può rivolgersi alla segreteria degli uffici
sezionali.

 

Chiusura
uffici sezionali

In
occasione delle Festività natalizie chiuderemo a partire da martedì 24 dicembre
incluso, per riaprire martedì 7 gennaio 2020.

 

Incontri
in vista dell’assemblea elettiva del 2020

Tutti coloro che hanno voglia di impegnarsi attivamente nella vita di
questa sezione sono invitati a partecipare a degli incontri che si svolgeranno
in sede alle ore 17:00 nelle seguenti date: venerdì 17 gennaio, venerdì 21
febbraio e venerdì 20 marzo. In questi incontri parleremo di cosa significa
essere dirigenti UICI nel mondo in rapida trasformazione di oggi, delle
articolazioni dell’UICI, del suo Statuto e di tutti gli altri argomenti di cui
i dirigenti dovrebbero avere almeno una conoscenza di base.

 

Candidature per il nuovo Consiglio

Lo Statuto della nostra associazione consente di presentare candidature
individuali anche nel giorno stesso dell’Assemblea, se lo si desidera. E quanto
segue non intende in nessun modo limitare questo diritto. Riteniamo però che i
soci debbano potere conoscere, già prima dell’Assemblea elettiva, le persone
tra le quali si troveranno a scegliere. Per questo, abbiamo deciso di riservare
un apposito spazio nella prossima circolare di aprile a chiunque voglia rendere
nota la propria volontà di candidarsi e di spiegare ai soci, già prima
dell’Assemblea che idea di Unione ha in mente.

 

Esenzione 3N1 (
Regione Veneto) a tutti i “NON VEDENTI”

Ricordiamo che nel tesserino bianco delle esenzioni dalla compartecipazione
alla spesa sanitaria IPOVEDENTI GRAVI (verbale di invalidità), CIECHI PARZIALI
(verbale di cecità), CIECHI ASSOLUTI ( verbale di cecità) hanno diritto ad
avere il codice di esenzione 3N1,  che può essere utilizzato sia dal Medico di Medicina Generale (o pediatra) sia dallo specialista.

Si tratta di un’esenzione totale, che riguarda sia la spesa per prestazioni
specialistiche (visite di qualunque specialità, esami) sia la spesa farmaceutica (esenzione dalla quota fissa sui farmaci di fascia A).

In
particolare specifichiamo che l’ipovedente grave, a tutti gli effetti di legge, è un “non vedente”, ma non è un cieco (assoluto o parziale) e dunque non viene visitato dalla Commissione Ciechi, ma da quella Invalidi

L’esenzione
di cui ha diritto, pertanto, è da concedere in forza esclusiva del fatto di essere “non
vedente”, non in base alla sua percentuale di invalidità !

All’ipovedente
grave non va applicata dunque l’esenzione che si applica agli altri “Invalidi
civili con riduzione della capacità lavorativa superiore a 2/3 dal 67% al 99%
di invalidità (ex art.6 DM 1.2.1991)”, assai meno vantaggiosa e incongrua nella
fattispecie.

 

Festa
di Santa Lucia

Anche
quest’anno, domenica 15 dicembre, ricorderemo 
Santa Lucia, la nostra Patrona. Questo il programma della giornata:

Ore 09.30
Santa Messa nella chiesa di S. Vito/Santa Lucia presieduta dall’assistente
nazionale del M.A.C. Don Alfonso Giorgio, concelebrata da Monsignor G. Rizzo,
delegato del Vescovo per la vita Consacrata e dal nostro Assistente Don Bruno
Rossetto, animata dalla Corale “San Giovanni Bosco” di Pezzan D’Istrana,
diretta dal maestro Gianna Longo, accompagnata all’organo dal maestro Giorgio
Gasparetto.

Al termine
della Santa Messa, sarà presentato il progetto di un audioguida
storico-artistica sulla Chiesa di Santa Lucia accessibile alle persone con
disabilità visiva, che ha visto lavorare insieme l’UICI, il Comitato per il
Restauro delle Chiese di San Vito e di Santa Lucia  e l’Amministrazione Comunale.

Ore 10.45
“La Cooperazione a Gondar (Etiopia) e i progetti”. Incontro e presentazione dei
progetti del M.A.C. tenuto dall’Assistente Nazionale del M.A.C. Don Alfonso
Giorgio. Il dibattito si terrà presso l’oratorio del Duomo di Treviso

Ore 13.00
Pranzo presso la trattoria “2 Mori” via Bailo, 9, Treviso, con il seguente Menù:                   

Antipasto:
Schie fritti con polenta morbida, tortino al radicchio, soppressa e polenta.
Primi: Risotto radicchio e salsiccia, bigoli all’anatra. Secondo: Anatra
nostrana arrosto con patate e verdure cotte. Dolce:  Tiramisù. 
Acqua-vino-caffè. 

Costo €
30. Prenotazione pranzo entro domenica 29 novembre in sede allo 0422 547766 o
ai seguenti recapiti: Lucia Romanello 0422 880387 o 331 2401272, Roberto Tonini
348 7101952, oppure Mariagrazia Daminato 345 6130721.

Durante il
pranzo estrazione a premi per finanziare le attività del M.A.C. Buona fortuna !  

 

Piccola
festa natalizia

Venerdì 20
dicembre siete invitati con piacere a una piccola festa natalizia nella sede
associativa. Ci incontreremo alle 16.30 per scambiarci gli auguri di buon
Natale e felice anno nuovo. Ciascuno porti quel che può. L’importante sarà
ritrovarsi in serenità ed allegria.

 

Incontri
MAC

Ricordiamo
che il Movimento Apostolico Ciechi di Treviso si riunisce per incontri di
riflessione e preghiera presso i locali della sezione di Treviso ogni seconda
domenica del mese. Gli incontri saranno animati e moderati dall’assistente Don
Bruno Rossetto.

 

Atletica

Grazie
alla preziosa collaborazione dell’UNIVoC ed in particolare del Presidente
Roberto Tonini, continueranno anche nel 2020, presso la palestra dell’Istituto
Mazzotti di Treviso, via A. Tronconi, i corsi di ginnastica propedeutici
all’atletica, allo sci, all’arrampicata e soprattutto utili al benessere fisico
in generale. I corsi, dal costo di € 10 mensili, si svolgono il sabato
pomeriggio dalle 15.30 alle 16.30 nel periodo scolastico, da ottobre a maggio.
Ogni partecipante è seguito individualmente da preparatori volontari
specializzati, tra i quali la campionessa paraolimpica Pierina Furlanetto.
Naturalmente, come quest’anno, per chi vorrà, sono previste uscite domenicali
in occasione di manifestazioni sportive. Per iscriversi è sufficiente un
certificato medico per attività non agonistica.

Ha oramai
preso definitivamente forma un ramo agonistico dell’attività atletica che già
tante soddisfazioni ha regalato e di cui siamo particolarmente orgogliosi. Per
ulteriori informazioni, contattare Roberto Tonini al 3487101952.

 

Yoga
della risata

Anche per
il 2020, l’UNIVoC propone un ciclo di incontri di questa particolare
disciplina, pensata per mettere in armonia corpo e mente. A cadenza
quindicinale, il sabato, in collaborazione con un maestro qualificato. Per
informazioni rivolgersi a Roberto Tonini 3487101952.

 

Aproccio
a “CHI KUNG”
e “TAI CHI”

Segnaliamo
che abbiamo la possibilità di proporre presso la nostra Sede un’intera giornata
dedicata a respiro, equilibrio, postura, concentrazione e rilassamento, in cui
conoscere e mettere in pratica semplici tecniche di “Chi Kung”,
esercizi di respirazione ed alcune sequenze del “Tai Chi”.

Per poter
confermare dettagli e contributo individuale di partecipazione all’iniziativa,
al momento prevista per sabato 18 gennaio, invitiamo chi fosse interessato a
comunicarlo in Sezione.

 

Progetto
“Illuminare con Tatto”: Sportello di supporto psicologico

La sezione
di Treviso prosegue nello sforzo di offrire ai suoi soci e ai loro familiari
uno sportello di supporto psicologico. Lo sportello, che continuerà ad essere
gestito dalla dottoressa Manente, ha i seguenti costi:

Le prime
10 sedute 10€; le sedute dalla undicesima alla ventesima 20€; dalla ventunesima
alla trentesima 30€; Tutte le sedute successive 40€.

Allo
sportello a tariffa agevolata possono accedere solo e unicamente i soci in
regola con il pagamento della quota associativa e i loro familiari. Tutti gli
altri pagheranno fin dalla prima seduta la tariffa di 40€.

Per casi
selezionati e a totale discrezione della dottoressa Manente, potrà essere
considerata la possibilità di effettuare i colloqui anche tramite skype o
servizio di teleconferenza equivalente.

Richiamiamo
nuovamente i soci al rispetto della puntualità negli appuntamenti. Hanno
continuato a verificarsi spiacevoli casi di disdette giunte con scarso o
addirittura nullo preavviso. Gli appuntamenti vanno disdetti con congruo
anticipo. Diversamente, la seduta verrà conteggiata come fruita e l’utente sarà
tenuto a corrispondere il pagamento al prezzo pieno di 40€.

Per un
primo appuntamento allo sportello di consulenza psicologica rivolgersi in
Segreteria ai consueti recapiti: 0422 547766, uictv@uiciechi.it.

 

Corsi
per l’introduzione all’uso di smartphone, tablet Apple e computer MacOS

È
possibile svolgere corsi individualizzati per l’uso di questi dispositivi. Al
fine di organizzare nella maniera migliore la formazione, i soci interessati
sono invitati a contattare la segreteria per esprimere il loro interesse.

 

Dimostrazioni di ausili

Nei
prossimi mesi saranno organizzati degli incontri informativi per illustrare
diversi ausili disponibili. Uno riguarderà il software per l’uso semplificato
del computer, WinGuido. Un altro, tenuto dalla ditta Vision Dept, tratterà dei
nuovi videoingranditori, della barra braille Focus, Orcam, un dispositivo
indossabile che supporta nell’autonomia quotidiana, e SunuBand, uno strumento
indossabile di supporto all’orientamento e alla mobilità. L’incontro si
svolgerà sabato primo febbraio. Se siete interessati, segnalatelo in sede 0422
547766 uictv@uiciechi.it.

 

In volo

In
collaborazione con l’Aeroclub di Belluno, stiamo organizzando per domenica 29
marzo (data non ancora certa) la possibilità di fare un’esperienza di volo con
aerei ultraleggeri. Dato il numero limitato di posti, chi è interessato faccia
pervenire il suo interesse in sede.

 

Degustazione
di vini

Ci
piacerebbe realizzare una serata di degustazione di vini in collaborazione con
l’Associazione Nazionale assaggiatori di vini, Onav, per provare ad organizzare
un corso di cultura e studio del vino; vi invitiamo ad esprimere il vostro
interesse.

 

Corso di scultura e modellazione
della creta

Abbiamo la
possibilità di organizzare un corso di scultura e modellazione della creta con
una scultrice professionista. Le lezioni si svolgeranno di venerdì o sabato
pomeriggio e avranno inizio da gennaio. Per esprimere il vostro interesse,
contattate la segreteria.

 

Libro Parlato

Ricordiamo
che è attivo in sezione il servizio di scaricamento e masterizzazione di libri
parlati. Chiunque voglia usufruirne, dovrà rivolgersi agli uffici sezionali.
Provvederemo a scaricare le opere richieste e a spedirle direttamente al vostro
domicilio su CD.

 

Accompagnamenti

Ricordiamo
che saranno in servizio fino al 25 marzo 2020 i volontari in servizio civile.
Per conoscere le modalità di prenotazione del servizio, contattate la
segreteria ai consueti recapiti.

 

Care
socie, cari soci, speriamo che le attività e gli appuntamenti proposti
incontrino il vostro favore e di potervi incontrare numerosi. Con l’occasione
auguriamo a tutti voi di trascorrere le prossime festività in serenità con chi
più vi è vicino ed un sereno 2020.

 

Per il
Consiglio,

il
Presidente Massimo Vettoretti