Seminario sull’energia interiore – sabato 15 febbraio 2020 – ore 9.00

Cari Soci,
Si informa che sabato 15 febbraio p.v., con inizio alle ore 9.00, si terrà presso questa sede Territoriale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS – Via Circonvallazione n. 28 – Mestre (VE), l’incontro dal titolo: “ SEMINARIO SULL’ENERGIA INTERIORE” tenuto dall’ istruttore di Tai Chi Francesca Barion.
Lo stage occuperà l’intera giornata: attraverso tecniche derivate dal Tai Chi e dal Chi Kung, si lavorerà sulla respirazione, l’allungamento, il rilassamento e il contatto con la propria energia individuale interiore.
La partecipazione al corso prevede il versamento di una quota a persona di euro 60,00.=; la quota di adesione per ogni partecipante non vedente consente la partecipazione gratuita ad un accompagnatore (facoltativo). La quota andrà versata direttamente alla Sig.a Barion il giorno 15 febbraio, prima dell’inizio del corso.
Di seguito, nota esplicativa del Seminario, con indicazione dell’orario di svolgimento.
Gli interessati, dovranno dare comunicazione dell’adesione, entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 7 febbraio p.v., riscontrando la presente mail, specificando nome e cognome del Socio, recapito telefonico ed eventuale nome e cognome del proprio accompagnatore; l’adesione può essere comunicata anche telefonicamente a questa sede, fornendo gli stessi dati, negli orari di apertura al pubblico.
Si avvisa sin d’ora che per dare l’avvio al Seminario, sono richieste un numero minimo di 5 Soci (+ 5 accompagnatori) e massimo di 10 Soci (+10 accompagnatori).

SEMINARIO SULL’ENERGIA INTERIORE
istruttore Francesca Barion
Una giornata per lavorare su respiro, equilibrio, postura, concentrazione e rilassamento,
all’insegna della conoscenza del proprio corpo e della propria energia vitale interiore.
Praticheremo insieme alcune semplici tecniche di Chi Kung, impareremo degli esercizi di
respirazione ed apprenderemo alcune sequenze tratte dal Tai Chi di origine Vietnamita per esercitare
l’equilibrio e la concentrazione.
Alcuni momenti verranno dedicati alla spiegazione di tecniche di accumulo di energia derivanti da
altre discipline.
Ci lasceremo condurre inoltre in sessioni di rilassamento e brevi meditazioni guidate, per sciogliere
le tensioni e favorire la concentrazione.
L’istruttore vi condurrà, rispettando i tempi di ciascuno, nell’arco della giornata in questo
interessante viaggio verso noi stessi.
In breve, alcuni degli argomenti ed esercizi:
– esercizi preparatori e di risveglio muscolare
– semplici esercizi di Chi Kung
– esercizi di respirazione e accumulo energetico
– una sequenza tratta da una forma di Tai Chi di origine vietnamita
– esercizi di ginnastica facciale per la stimolazione dei punti di riflessiologia
– breve sessione di meditazione e rilassamenti guidati.
E alcuni dei temi trattati:
– l’energia del corpo umano
– come accumulare energia nella vita quotidiana
– trovare la concentrazione
Quando:
Il seminario si compone di una sessione mattutina e una pomeridiana: 9.00 – 12.30 e 14.30 – 17.30
tot. 6 ore 30 min.
Dove:
ospitato dalle strutture dell’UICI locale
A chi è rivolto:
Agli iscritti UICI/persone ipovedenti o cieche e ad un accompagnatore (facoltativo): lavorando con
esercizi incisivi ma lenti e su tecniche energetiche e di respirazione, non è richiesta alcuna
preparazione fisica particolare o conoscenze pregresse.
Numero di partecipanti:
min. 5 (+ 5 accompagnatori) max. 10 (+10 accompagnatori) – a seconda della capienza della sala.
Cosa serve:
abbigliamento comodo, piedi scalzi o calzini antiscivolo, tappetino e coperta per i rilassamenti, una
bottiglietta d’acqua.
Chi conduce il corso:
Francesca Barion – Istruttore I Dang Viet Tai Chi.
Quota di adesione a partecipante: 60 €
la quota di adesione per ogni partecipante non vedente consente la partecipazione gratuita ad
un accompagnatore (facoltativo).
Il seminario si propone di fornire alcuni suggerimenti per prendere contatto con la propria
energia interiore, prendendo spunto da varie discipline (dal Tai Chi alla riflessiologia facciale
vietnamita, passando attraverso momenti di meditazione guidata) e intrecciandole in un
percorso organico e fluido, avvalendosi dell’esperienza e degli studi intersettoriali condotti
dall’istruttore negli anni. Si intende proporre esercizi e tecniche comunque semplici per
lavorare sui vari piani energetici e che potranno essere memorizzate facilmente e ripetute una
volta tornati a casa.
Quotidianamente accumuliamo tensioni nel corpo che creano blocchi a livello fisico ed energetico:
questi blocchi innestano scompensi che, in tempi più o meno lunghi, provocano varie
sintomatologie che spesso sfociano nel mal di testa, nel mal di schiena, alle cervicali o nella
contrattura di alcune parti del corpo. Esistono molte tecniche per ridurre questi squilibri energetici,
prendendo innanzitutto consapevolezza del proprio corpo, e ripristinando dunque uno stato di
armonia.
Il Tai Chi, in particolare, stimola attraverso esercizi semplici ma sperimentati nei secoli, il
movimento dell’energia vitale lungo i meridiani energetici, aiutando a sciogliere eventuali “blocchi”.
È inoltre una buona ginnastica di mantenimento della forma fisica in quanto permette
l’allungamento della muscolatura e della colonna vertebrale; lavorando sull’attenzione nei confronti
del nostro assetto corporeo aiuta a correggere gradualmente posture scorrette e sbilanciamenti.
L’Istruttore:
Sono Francesca Barion e sono Istruttore I Dang di Viet Tai Chi, Tai Chi di origine vietnamita. Nella
continua ricerca che caratterizza sia il mio percorso di vita che il senso che intendo dare alla pratica
di questa disciplina, ho condotto lo studio del suo insegnamento a persone non vedenti tenendo
anche un corso presso la sede dell’UICI di Venezia. L’interesse verso i vari aspetti dell’energia del
corpo mi ha spinta allo studio delle tecniche di Dien Chan – Riflessologia facciale vietnamita, che
utilizzo nella vita quotidiana. Seguendo il percorso di Touch for Health – Chinesiologia applicata,
ho appreso altre tecniche di lavoro sui meridiani energetici per individuare e ripristinare gli equilibri
interrotti. Ho ottenuto il diploma di Reiki I livello e pratico la meditazione, utilizzando e studiando
varie tecniche.
Da anni ho intrapreso un percorso di Bioenergetica, che apporta, tra le tante cose, interessanti temi
di lavoro interiori e spirituali.
Lo studio delle arti marziali sta procedendo, in parallelo, con lo studio del Viet Vo Dao, arte
marziale acrobatica anch’essa vietnamita, che contestualmente consente di poter perfezionare le
tecniche marziali che sono sottese ai quyen di Tai Chi.