Bollettino informativo di sabato 27 giugno 2020

Consiglio Regionale Veneto - UICI > SEZIONE DI TREVISO > Circolari e relazioni Treviso > Circolari > Bollettino informativo di sabato 27 giugno 2020
Consiglio Regionale Veneto - UICI > SEZIONE DI TREVISO > Circolari e relazioni Treviso > Circolari > Bollettino informativo di sabato 27 giugno 2020

Bollettino informativo di sabato 27 giugno 2020

Cari soci,

 

Eccovi il bollettino informativo di sabato 27 giugno 2020.

 

In questo bollettino:

  1. Bollini per il tesseramento 2020
  2. Escursione 4 Luglio 2020: Canove di Roana – Cesuna sul vecchio;
  3. Riapre lo sportello di sostegno psicologico in presenza;
  4. Nuovo incontro di Agorà;
  5. Indagine sulla maculopatia;
  6. Servizio di assistenza nazionale su Ausili e Tecnologie tramite l’app per smartphone Be My Eyes;
  7. Nuovo servizio offerto dalla Biblioteca per ciechi di Monza;
  8. Vacanze all’Hotel Bolivar di San Benedetto del Tronto.

 

Bollini per il tesseramento 2020

Abbiamo ricevuto alcune richieste d’invio dei bollini per il tesseramento 2020.

Normalmente, i bollini per il tesseramento vengono inviati a chi provvede al pagamento tramite bonifico o bollettino postale assieme alla circolare di convocazione dell’assemblea consuntiva che si svolge, a norma di legge, entro il 30 aprile di ogni anno. Quest’anno, a causa dell’emergenza CoViD-19 non è stato possibile rispettare questo termine. E questo è il motivo per cui alcuni di voi non hanno ancora ricevuto il bollino da applicare sulla tessera per il 2020.

Non preoccupatevi, però. Lo riceverete assieme alla convocazione della prossima assemblea, che è già in preparazione.

 

Escursione 4 Luglio 2020: Canove di Roana – Cesuna sul vecchio

Condividiamo con piacere un’iniziativa del Gruppo Sportivo dell’UICI di Vicenza.

Dati tecnici sul percorso:

  • Lunghezza: 10Km;
  • Dislivello: 200 metri;
  • Percorrenza stimata: 3 ore.

Programma:

Ore 8.00:             ritrovo alla stazione FS di Vicenza per chi arriva con il treno;

Ore 8.20:             ritrovo alla stazione FS di Bassano per chi arriva con il treno;

Ore 9.30:             compattiamo i gruppi presso il bar Lord Maggies via Cima 12 Canove di Roana per un caffè e dove lasceremo le vetture nel parcheggio

Ore 10.00:           inizio escursione sul vecchio tracciato FS fino a Cesuna  (5 chilometri);

Ore 11.15:           saluto delle Autorità di Roana presso la struttura coperta di Cesuna e ritorno

Ore 13.00:           pranzo presso ristorante Lord Maggies via Cima 12 da dove siamo partiti, con un menù che comprende un abbondante primo, un  secondo con contorno, vino acqua e caffè al prezzo concordato di €15. Chi ha esigenze alimentari particolari è pregato di comunicarlo al momento dell’adesione. Se possibile pranzeremo all’aperto o in alternativa nell’ampia sala messaci a disposizione. E’ previsto il nostro tradizionale “terzo tempo”

Ore 16.30:           partenza per le destinazioni

Note: l’escursione non presenta nessuna difficoltà di rilievo svolgendosi su sedimento chiuso al traffico veicolare e con ottimo fondo misto ghiaino.

Aree di sosta lungo il percorso. E’ previsto un’incontro con  le autorità di Roana per un saluto, nella struttura coperta di Cesuna. Tenete presente che pur essendo luglio siamo a mille metri d’altitudine e che il meteo in montagna cambia velocemente, quindi curate l’abbigliamento secondo personali esigenze. Ricordatevi di portare una giacca impermeabile e un cappellino per il sole (non si sa mai). La pista è quasi totalmente soleggiata e si possono incontrare cicloamatori. Buona copertura telefonica durante tutto il percorso.

Raccomandiamo a tutti la massima puntualità.

Le adesioni devono pervenire entro e non oltre martedì 30 giugno ai seguenti numeri:

Loris  (GSNV)  3457980661

Aldo (ALPINI)   3483723109

Note per l’escursione: su una porzione del  tracciato della vecchia ferrovia Asiago – Piovene Rocchette L’altopiano di Asiago è da anni méta scelta da sempre più persone grazie al clima mai estremo.

Prevalentemente la quota si attesta attorno ai mille metri sul livello del mare ed è ben servito a ovest dalla strada del Costo ed a est dalla Strada Fratellanza e ciò ha contribuito alla proliferazione di seconde case, non sempre in un contesto urbanistico in stile montano. Un piccolo aeroporto completa l’ottima ricettività.

Innumerevoli sono le testimonianze delle tragedie dovute alle due guerre mondiali: si trovano ovunque, basta visitare il monumentale Sacrario Leiten o alzare appena gli occhi per osservare ciò che resta del Forte Interrotto. A rigare l’altopiano cento, mille trincee in parte recuperate.

E come non pensare a quante vite è costato questo immane sforzo da parte dei recuperanti che per mantenere la famiglia bonificavano dalle bombe inesplose ogni metro quadro per ricavarne ferro e tritolo da vendere.

Avrebbe potuto bastare. Invece tutto l’altopiano, e non solo, è stato duramente colpito nel 2018 dalla tempesta Vaia con milioni di abeti spezzati dalla violenza del vento. Anni di lavoro per creare un turismo itinerante, valorizzare l’artigianato del legno, pascoli curatissimi con le malghe a produrre formaggi da esportare in tutto il mondo sgretolati in una sola notte. Foreste diventate improvvisamente cataste di legno impoverito che hanno sepolto sentieri e carrarecce, distrutto percorsi curati dal CAI che rendevano sicuro inoltrarsi nei boschi, non esistono più.

Ma ancora una volta si fa largo la volontà Cimbra del popolo dell’altopiano a salvare il salvabile lavorando senza sosta per cancellare le ferite e rendere la piana di Asiago un luogo di  favola.

Il percorso si snoda lungo un pezzo di strada realizzata sul vecchio tracciato della ferrovia a scartamento ridotto che collegava Piovene Rocchette ad Asiago. Luogo di partenza Canove di Roana che si trova a circa quattro chilometri da Asiago, collocandosi quindi in una posizione strategica per raggiungere i principali centri dell’ altopiano ed i luoghi di maggior interesse storico.

Canove fa parte di una delle sei frazioni del Comune di Roana, sede principale. Cesuna, méta del nostro punto intermedio del percorso è chiamata anche la perla verde dell’altopiano per i rigogliosi prati da pascolo che la circondano e per le molteplici escursioni con gli sci da fondo o con le ciaspole quando tutto è coperto dalla neve. Dispone infatti di un centro fondo con ben quaranta chilometri di piste ben mantenute e servite da punti di ristoro di prim’ordine.

 

Riapre lo sportello di sostegno psicologico in presenza

Il servizio di supporto psicologico non si è mai fermato, nemmeno durante le fasi di lock-down più rigido: per chi lo ha desiderato, la dottoressa Manente è sempre rimasta disponibile tramite skype o altre piattaforme di videochiamata. Si è però trattato di una misura eccezionale non sempre all’altezza di sostituire il colloquio in presenza.

A partire da mercoledì 24 giugno sono così ripresi i colloqui in presenza. Per chi lo desidera, naturalmente, la modalità in videochiamata resta comunque disponibile. Per accedere al servizio di supporto psicologico occorre essere in regola con il pagamento della quota associativa. Potete contattare gli uffici sezionali tramite posta elettronica oppure al consueto recapito telefonico: 0422547766.

Nuovo incontro di Agorà

Giovedì prossimo, 2 luglio, alle ore 16:00 si svolgerà tramite piattaforma Zoom Meeting la prossima riunione di Agorà, la nostra comunità di discussione filosofica. Nelle scorse occasioni abbiamo parlato di povertà morale, esistenziale o materiale, con Guccini  e per sapere di cosa parleremo  la prossima volta non dovete fare altro che unirvi a noi. Qui di seguito le indicazioni su come collegarvi.

Tramite computer

Se volete, potete installare l’applicazione Zoom Meeting che è disponibile sia per Windows che per MacOS. Potete trovarla a questo link.

Non dovrete fare altro che attivare questo link: partecipa alla conferenza.

 

Tramite telefono tradizionale

Se state leggendo questa mail tramite smartphone, vi basterà fare doppio tap su uno dei due link seguenti: Unisciti alla riunione tramite telefono, secondo link per unirti alla riunione.

Se invece preferite utilizzare un telefono tradizionale, potete procedere come segue:

  1. Chiamate uno dei tre numeri telefonici seguenti:
    • 02124128823,
    • 0694806488,
    • 0200667245
  2. Una voce guida, purtroppo in inglese, vi chiederà di inserire il numero identificativo della riunione. Inserite: 82336019548 e premete il cancelletto, cioè il tasto situato a destra dello 0.

Un suggerimento: se, come speriamo, dovessimo essere in parecchi, rischia di crearsi un bel po’ di confusione causata dal rumore di fondo di tutti i partecipanti. Per evitare che ciò accada, potete “mettervi in muto”, cioè disattivare il vostro microfono. Per farlo, basta premere *6. Per riattivare il microfono, basterà ripremere lo stesso comando: *6.

 

Tramite applicazione per smartphone

Se avete un iPhone, un iPad o un iPod Touch, potete scaricare l’applicazione Zoom Meeting dall’AppStore. Se avete invece un dispositivo Android, l’applicazione può essere scaricata dal Google PlayStore.

Installata l’app, per entrare nella riunione vi basterà fare doppio tap sul link Unisciti alla conferenza. Se tutto è andato bene, dovreste ritrovarvi già all’interno della riunione. Diversamente, dovrete inserire l’ID che è 82336019548.

Se è la prima volta che aprite l’applicazione per iPhone o anche per dispositivi Android, probabilmente Zoom Meetings vi chiederà il permesso per accedere al microfono, alla fotocamera e per inviarvi notifiche. Sono tutte richieste perfettamente normali e, se volete approfittare totalmente delle funzioni di Zoom, dovreste concedere l’accesso.

Una volta entrati nella conferenza, Zoom vi chiederà se volete utilizzare l’audio del vostro smartphone o effettuare una chiamata telefonica tradizionale. Scegliete di utilizzare l’audio tramite connessione Internet.

Naturalmente, se avete qualsiasi tipo di dubbio o problema, non esitate a contattare il Presidente al numero 3421680810, anche fuori dagli orari di apertura della sezione.

 

Indagine sulla maculopatia

Riceviamo e volentieri diffondiamo:

 

Buongiorno,

sono Fabio Lotti, fondatore di Yeah  Cooperativa sociale di Verona, cooperativa che eroga servizi per l’accessibilità e l’inclusione delle persone con disabilità. Assieme al Dr. Gianfrancesco M.  Villani, medico oculista specializzato in riabilitazione visiva, stiamo conducendo una raccolta dati a scopo puramente statistico destinata a pazienti con invalidità visiva causata da maculopatia avanzata.

Con la presente, Vi Chiediamo la disponibilità a partecipare a questa indagine, che consiste nel rispondere alle domande di un questionario mediante una intervista telefonica in forma assolutamente anonima e, ripeto, a puro scopo di raccolta statistica di opinioni.

I requisiti sono: avere la maculopatia e l’invalidità visiva. La telefonata dovrebbe durare circa 20 minuti.

La telefonata sarà gestita da Alice Fraccaroli, operatrice della Cooperativa.

Chi fosse disponibile può contattare Alice, al numero di cellulare 3492159620 o dare la propria adesione scrivendo una mail a alice.fraccaroli83@gmail.com. Una volta concordato un appuntamento sarete ricontattati da Alice che vi sottoporrà l’intervista telefonica.

Ribadiamo che l’intervista rimarrà assolutamente anonima e non  Comporta costi.

Vi ringraziamo sin da ora per la vostra collaborazione.

 

Servizio di assistenza nazionale su Ausili e Tecnologie tramite l’app per smartphone Be My Eyes

Grazie all’impegno della nostra Commissione Nazionale Ausili e Tecnologie, sarà ora possibile fruire del servizio tecnologico offerto tramite la piattaforma internazionale “Be My Eyes” che avrà inizio il 25 Giugno prossimo.

Il servizio sarà attivo tutti i giorni da lunedì a venerdì, dalle ore 16,00 alle ore 20,00 dei giorni feriali lavorativi e consentirà di offrire un aiuto ad ampio raggio sulle tecnologie attualmente utilizzate da Ciechi e Ipovedenti.

Il servizio sarà erogato tramite Be My Eyes, un’applicazione di semplice uso con smartphone che offrirà, in questo caso, assistenza tecnica e tecnologica.

Be My Eyes e un’applicazione rilasciata nel 2015 che offre gratuitamente assistenza visiva, mettendo in contatto utenti non vedenti e ipovedenti con volontari da tutto il mondo. A questa funzione si affianca il servizio di assistenza specializzata che permette agli utenti di rivolgersi direttamente al servizio clienti di organizzazioni e aziende.

L’applicazione si può scaricare gratuitamente dal Play Store per dispositivi Android  e dall’Apple Store per iPhone, iPad e iPod Touch.

Per una dimostrazione pratica del servizio, potete visionare questo video su YouTube.

Per scegliere l’operatore più adatto a risolvere la problematica che interessa, si può leggere il Curriculum Vitae di tutti gli operatori nella sezione del nostro sito.

 

Nuovo servizio offerto dalla Biblioteca per ciechi di Monza

La Biblioteca Italiana per i Ciechi “Regina Margherita” di Monza ha richiesto e ottenuto la registrazione ai portali web: “Carta del Docente”, “Carta dello Studente” e “App18”. Di conseguenza, i libri, i periodici e i materiali scolastici della Biblioteca possono essere ora acquistati tramite le carte di pagamento elettronico che i docenti di ruolo delle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, gli studenti della scuola secondaria di secondo grado e i diciottenni possono attivare attraverso i tre citati portali.

Per maggiori dettagli, potete visitare questa pagina.

 

Vacanze all’Hotel Bolivar di San Benedetto del Tronto

Riceviamo dalla Presidenza Nazionale e volentieri diffondiamo in considerazione della rarità di strutture accessibili alle persone con disabilità della vista.

 

Vi invitiamo a trascorrere le vacanze estive all’Hotel Bolivar, nella splendida Riviera delle Palme.

La nostra struttura è stata interamente rinnovata per agevolare e rendere ancora più confortevole il soggiorno di ogni ospite.

In particolare, abbiamo realizzato all’interno della nostra struttura il percorso LVE (LOGES VET EVOLUTION) e un opuscolo in braille con le piantine dei piani e degli spazi comuni. Abbiamo inoltre installato i comandi vocali di accensione dei climatizzatori e delle tapparelle nelle stanze supportati da Alexa, i televisori sono dotati di telecomandi con guida vocale, le porte sono numerate in braille, numeri a rilievo e a contrasto di colore. In sala da pranzo i tavoli sono numerati in braille, ci sono le descrizioni in braille delle bevande sul distributore per la colazione. Sono in braille anche i menù del ristorante e il listino prezzi del bar. La struttura è dotata di due ascensori con sintesi vocale e pulsantiera braille adibiti uno alla salita e l’altro alla discesa.

Nel pacchetto che offriamo sono inclusi i seguenti servizi:

  • Pensione completa con acqua ai pasti, con possibilità di scelta tra due menù (carne e pesce) in ampio ristorante vista mare al quinto piano con tavoli ben distanziati;
  • Colazione a buffet servita al tavolo con prodotti dolci e salati;
  • Cena tipica a base di pesce;
  • Terrazza panoramica al sesto piano a completa disposizione per iniziative e serate ludiche;
  • Disponibilità di usufruire di vasca idromassaggio sulla terrazza panoramica;
  • Servizio spiaggia con 1 ombrellone, 1 lettino e 1 sdraio distanziati e igienizzati secondo la normativa;
  • Aperitivo di benvenuto
  • Escursione gratuita nell’hinterland piceno con guida e degustazione di prodotti tipici per soggiorni di una settimana;
  • Transfer da e per la stazione;
  • Possibilità di misurare la temperatura e la pressione all’interno della struttura;
  • Passeggiata in tandem sullo splendido lungomare accompagnati da ciclisti professionisti;
  • Wi-Fi gratuito in tutta la struttura;
  • Reception spaziosa con bar 24 ore.

La struttura riaprirà il 27 giugno attuando tutti i protocolli in materia di Covid 19, prescritte dall’Istituto Superiore di Sanità, dal Ministero della Salute e dall’ Inail in modo da garantire ad ogni ospite un soggiorno in massima sicurezza.

La città è un ottimo punto di partenza per effettuare escursioni di carattere naturalistico, culturale e religioso come la Riserva naturale della Sentina, Ascoli Piceno, Offida, Loreto, Ancona.

Le nostre proposte sono:

Giugno: dal 27 giugno al 4 luglio: camera matrimoniale 490 euro a persona anziché 550 euro.

camera doppia uso singola: 580 euro anziché 650 euro.

dal 27 giugno all’11 luglio: camera matrimoniale 980 euro a persona anziché 1100 euro

camera doppia uso singola: 1140 euro anziché 1300 euro.

Luglio dal 18 al 25 luglio: camera matrimoniale 560 euro a persona; camera doppia uso singola 660 euro.

dal 18 luglio al 1 agosto: camera matrimoniale 1120 euro a persona; camera doppia uso singola 1300 euro.

Le proposte sopra riportate sono indicative, l’Hotel Bolivar è pronto ad accogliervi in qualsiasi periodo della stagione estiva.

Per prenotazioni, informazioni e chiarimenti:

Hotel Bolivar, Tel. 073581818, Cell. 3295960404, E-mail: info@hotelbolivar.it, https://www.hotelbolivar.it/