Soggiorno ricreativo e abilitativo per bambine e bambini ciechi e ipovedenti e i loro genitori - 21/28 agosto 2021

Consiglio Regionale Veneto - UICI > CONSIGLIO REGIONALE VENETO > Attività e iniziative regionali > Soggiorno ricreativo e abilitativo per bambine e bambini ciechi e ipovedenti e i loro genitori – 21/28 agosto 2021
Consiglio Regionale Veneto - UICI > CONSIGLIO REGIONALE VENETO > Attività e iniziative regionali > Soggiorno ricreativo e abilitativo per bambine e bambini ciechi e ipovedenti e i loro genitori – 21/28 agosto 2021

Soggiorno ricreativo e abilitativo per bambine e bambini ciechi e ipovedenti e i loro genitori – 21/28 agosto 2021

Ai genitori dei bambini/ragazzi con
disabilità visiva dai 5 ai 15 anni
residenti nel Veneto

Si rende noto che è in fase di organizzazione il soggiorno ricreativo e abilitativo in oggetto, il quale avrà luogo solo in presenza di apposito cofinanziamento da parte del Consiglio Centrale dell’I.Ri.Fo.R..
Con la presente chiediamo alle famiglie in indirizzo di far conoscere a questo Istituto l’interesse a partecipare.
L’iniziativa, rivolta a bambini con sola minorazione visiva frequentanti l’ultimo anno della scuola d’infanzia e le classi della scuola primaria e secondaria di primo grado (elementare e media inferiore), si svolgerà dal 21 al 28 agosto 2021 in località da definire e sarà coordinata dal dott. Matteo Stefani.
L’eventuale partecipazione di ragazzi frequentanti la scuola secondaria di secondo grado potrà essere concordata con il coordinatore del progetto previa apposita valutazione.
La proposta prevede:
a)    per i bambini frequentanti l’ultimo anno della scuola d’infanzia e le classi della scuola primaria, la presenza dei genitori e di eventuali fratelli;
b)    per i ragazzi frequentanti la scuola secondaria di primo grado viene chiesto di partecipare da soli per favorire lo sviluppo delle autonomie personali.
Il soggiorno ha i seguenti obiettivi per i bambini/ragazzi:
–    raggiungere l’autonomia personale;
–    apprendere tecniche di orientamento e mobilità;
–    potenziare la capacità di relazionarsi con i pari, anche vedenti;
–    stimolare il desiderio e la consapevolezza di mettersi in gioco e cogliere le opportunità di affrontare attività motorie di gioco e di sport;
–    crescere nella capacità di conoscere, esprimere e gestire i propri vissuti affettivi (emozioni e sentimenti);
–    consolidare la propria percezione ed immagine di sé crescendo nella consapevolezza dei propri limiti e potenzialità, nella propria autostima e nel proprio senso di autoefficacia.
Per i genitori:
–     ampliare la propria consapevolezza delle potenzialità e dei limiti del proprio figlio con disabilità visiva;
–    acquisire strategie per favorire lo sviluppo dell’autonomia personale nel proprio figlio con disabilità visiva;
–    imparare tecniche di accompagnamento e di orientamento;
–    osservare le attività ludiche e di relazione dei bambini per poterle trasferire nel proprio quotidiano;
–    individuare strategie e criteri per affrontare anche autonomamente la soluzione dei problemi che possono presentarsi nell’educazione quotidiana dei figli;
–    sensibilizzarsi alla tematica del vissuto dei figli normodotati, individuando insieme strategie e soluzioni per fronteggiare eventuali difficoltà;
–    crescere nella capacità di riconoscere, esprimere in modo funzionale e gestire, i propri vissuti affettivi conseguenti alla relazione con il proprio figlio;
–    accrescere il proprio senso di autoefficacia ed autostima relativi al proprio vissuto di genitori.
Le attività previste comprenderanno per i genitori momenti di confronto e formazione di gruppo, momenti ludici insieme ai propri figli disabili e non; per i bambini e i ragazzi saranno previsti momenti di confronto di gruppo, momenti ludici, momenti dedicati allo sviluppo delle autonomie, con il coinvolgimento dei fratelli per i più piccoli.
Il costo a carico delle famiglie sarà determinato in base al numero dei partecipanti e si attesterà orientativamente intorno ai 250,00 Euro ciascuno, considerato, che qualora approvato, ci sarà un contributo della Presidenza Nazionale IRIFOR e un contributo dell’IRIFOR Regionale grazie ai fondi raccolti.
Il vostro interesse a partecipare dovrà essere comunicato via e-mail a veneto@uiciveneto.it o via fax al numero 049/8710698 entro e non oltre lunedì 26 aprile 2021, corredato dal certificato oculistico attestante lo stato di disabilità del minore e dalla certificazione rilasciata dall’Unità di Valutazione Multidimensionale Distrettuale (UVMD), indicando il numero di eventuali famigliari partecipanti.
Raccolte le dichiarazioni di interesse, questo ufficio provvederà ad inviare direttamente alle famiglie il programma dettagliato del campo e ogni altra comunicazione che dovesse rendersi necessaria.
Per informazioni è possibile contattare il coordinatore Matteo Stefani telefono: 3348737532 e-mail: stefanimattteo@gmail.com